10:42:08 24 giugno 2017
Home » News » 16 marzo ad Ancona “Un nodo contro le discriminazioni”

16 marzo ad Ancona “Un nodo contro le discriminazioni”

Share Button

“Un nodo contro le discriminazioni”: un convegno per presentare la Rete Regionale contro le Discriminazioni

Lunedì 16 marzo 2015 dalle ore 9.30 alle ore 12.00

Palazzo delle Marche – Sala Pino Ricci

Piazza Cavour, 23 – Ancona

No.Di.Lunedì 16 marzo, alle 9.30, ad Ancona, presso il Palazzo delle Marche, per celebrare l’XI settimana di azione contro il razzismo promossa dall’UNAR, Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali del Dipartimento per le pari opportunità, si terrà il convegno “Un nodo contro le discriminazioni”. In questa occasione verrà formalmente presentata la Rete Regionale contro le Discriminazioni alla presenza dell’Ombudsman delle Marche, in qualità di autorità per la garanzia dei diritti degli adulti e dei bambini, di rappresentanti istituzionali e del mondo dell’associazionismo e del Terzo Settore marchigiano e in quest’occasione, il GUS aderirà formalmente, insieme ad altre organizzazioni.

La Rete Regionale contro le Discriminazioni, nata con l’obbiettivo di prevenire, segnalare e rimuovere tutte le forme di discriminazioni rivolte ai cittadini stranieri immigrati, è stata creata grazie al progetto No.DI. No discrimination, finanziato dal Fondo FEI Azione 7 – Capacity Building e realizzato dalla Regione Umbria, in partenariato con la Regione Marche, in partenariato con diverse associazioni, tra cui anche il Gruppo Umana Solidarietà.

In qualità di “nodo” il GUS è chiamato a svolgere attività di informazione e sensibilizzazione, misure di prevenzione e contrasto ad ogni forma di discriminazione, raccolta dei casi, e allo stesso tempo deve garantire supporto, percorsi di accoglienza e accompagnamento ad eventuali vittime di fenomeni discriminatori e razzisti.

“Il GUS da anni – dichiara il Presidente Paolo Bernabucci – è impegnato nella lotta contro i fenomeni di razzismo e intolleranza che ledono la dignità della persona e di cui spesso sono vittime migranti, richiedenti protezione internazionali e rifugiati e in generale contro ogni forma di pregiudizio e discriminazione verso qualsiasi categoria vulnerabile”.

“Insieme ai “nodi” aderenti alla Rete Regionale contro le discriminazioni, con cui è stato condiviso un percorso formativo comune, il GUS continuerà – conclude Bernabucci – a fare la propria parte e a dare il proprio contributo, mettendo a disposizione competenze ed esperienze, per rafforzare la rete di attori, pubblici e privati marchigiani, impegnati sul fronte della prevenzione e del contrasto della discriminazione e per dare soluzioni concrete ai bisogni del territorio, affinché ogni persona, ogni essere umano venga rispettato in quanto tale e veda riconosciuti e tutelati i propri diritti”.

Check Also

Stampa

Asylum, dal 20 aprile il sondaggio online su dinamiche migratorie e accoglienza. Stay tuned!

Dal 20 aprile su www.gusitalia.it/asylum se hai meno di 30 anni potrai rispondere ad una serie di domande proposte dal sondaggio online promosso dal GUS nell’ambito del progetto AS.Y.LUM, finanziato nell’ambito del programma Erasmus Plus, che ha l’obiettivo di promuovere una riflessione approfondita sulle dinamiche delle migrazioni.