11:51:11 27 maggio 2017
Home » Eventi GUS » Extravaganti » Diario di viaggio dei ragazzi del Gus: 2° giorno

Diario di viaggio dei ragazzi del Gus: 2° giorno

Share Button

Squadra che vince non si cambia

 

L’armata dei rifugiati e richiedenti asilo del GUS ha ben figurato anche nella seconda giornata di match antirazzisti, aggiudicandosi il primo posto da sola.

Ricapitolando: quattro partite vinte sono: dodici più i tre del bonus “materiale anti razzista appeso in piazza”…ecco fatto che siam l’unico team a punteggio quindici del Gruppo.

I ragazzi provenienti da Niger, Ghana, Somalia, Eritrea e Gambia, già alle 11 (orario del secondo match) erano amalgamati bene! Freddezza sotto porta, simpatia, dedizione, polmoni, sorriso, tecnica, attitudine fanno i composti di una torta che è stata molto buona da mangiare per questa prima parte del  torneo.

 

Piccola parentesi sugli avversari. La partita del pomeriggio ci vedeva impegnati contro una formazione  composta da undici dodicenni di Bologna che, come tutti gli anni, sono iscritti dai loro padri con il classico spirito della scampagnata…che ci sta! Beh l’aver vinto cinque a uno non è contato nulla, ma aver preso dall’arbitro i complimenti a fine partita perché ci siamo comportati veramente bene, sì…questo ci è piaciuto. Ci ha salutati dicendoci che siamo stati gli unici a non infierire sulla loro debolezza dovuta dal divario generazionale.

 

Per il resto l’ambiente è quello delle grandi occasioni. Vai a colazione e ti vedi il tedesco che alle 9 già sta degustando la sua fresca birra, la prima di una lunga serie. Vai dritto a fare i biglietti per il mangiare e vedi la coppia più freak-sfattons di tutti i tempi, camminare a due km/h con due panze, sia lui che lei, da guinnes. Poi tanta tanta attitudine al gioco. Calcio a parte, ovviamente, gli altri sport sono sulla falsa riga della rutola tra nonni. Valley e giochi tradizionali palestinesi allietano più i partecipanti che gli osservatori. Star lì a guardare non è un gran bel spettacolo, magari conviene stoppare la partita, chiedere come si fa per giocare ed entrare.

 

A parte il calcio, tutto il resto è Aliou che ride!!!

Check Also

Ultimo aggiornamento del diario di viaggio della squadra del Gus ai Mondiali Antirazzisti 2013

Ebbene sì siamo giunti al termine di questa fantastica avventura. Lo possiamo dire a voce ...