19:27:45 24 giugno 2017
Home » Giornata Mondiale del Rifugiato 2017 » Uggiano La Chiesa (LE): Giornata Mondiale del Rifugiato 2017

Uggiano La Chiesa (LE): Giornata Mondiale del Rifugiato 2017

Share Button

GMR2017_Generale_Cover_FB-01

Giornata Mondiale del Rifugiato 2017
DOMENICA 11 GIUGNO 2017
Progetto Sprar Il Salento Accoglie
UGGIANO LA CHIESA

CAROVANA METICCIA

PROGRAMMA

Ore 16.00: Piazza Vittorio Emanuele II
VIAGGIO ALLA SORGENTE
Da Casamassella verso la “Valle dell’Idro”
– Miti e leggende a cura di Tiziana operatrice culturale;
– Interpretazione poetico- paesaggistica a cura di Franco Arminio;
– Laboratori di sperimentazione musicale a cura di Enzo Fina.
– Degustazione di prodotti tipici del territorio

Ore 19.00: Piazza Casamassella
SALUTI DELLE ISTITUZIONI
– Salvatore Piconese, Sindaco di Uggiano la Chiesa
– Vincenzo Sisinni, Assessore Unione dei Comuni Terre D’Oriente
– Andrea Pignataro Responsabile Regionale del GUS Puglia
– Ivano Taurino Coordinatore Regionale GUS Puglia.

Ore 20.00: Piazza Casamassella
APERICENA ETNICA
Pietanze tradizionali realizzate dai beneficiari del Progetto SPRAR Il Salento Accoglie di Uggiano la Chiesa/Casamassella

Ore 21.00: Piazza Casamassella
CONCERTO DI ASPRO
Musica live dal mediterraneo del trio musicalecomposto da
– Ninfa Giannuzzi (voce, ricerche testuali)
– Valerio Daniele (chitarre, live electronics)
– Giorgio Distante (tromba, live electronics)

DESCRIZIONE

In occasione della Giornata del Rifugiato (GmdR), istituita il 4 dicembre 2000 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite per il cinquantennale della Convenzione di Ginevra che, nel 1951, ha definito lo status di rifugiato, l’Associazione G.U.S. GRUPPO UMANA SOLIDARIETA’, ente gestore del progetto SPRAR il “Salento Accoglie” del Comune di Uggiano la Chiesa, organizza per Domenica 11 Giugno l’evento denominato “Carovana Meticcia”, con il Patrocinio del Comune di Uggiano la Chiesa e con la collaborazione con l’Unione dei Comuni di Terre d’Oriente.

Carovana Meticcia sarà un percorso educativo, turistico e culturale fondato sullo scambio e la condivisione tra i popoli. Rappresenta il viaggio, inteso come passaggio simbolico verso una nuova vita, la rinascita, il riscatto ma soprattutto la forza e la bellezza dell’accoglienza: decostruire per ricostruire, ancora una volta, dunque, attraverso il passaggio da una condizione ad un’altra; la memoria, la storia, la cultura in essa contenute non come oggetto statico, ma come rappresentazione dinamica in continuo cambiamento.

In virtù di questo, l’evento si avvierà con una passeggiata -passaggio- che dall’antica piazza di Casamassella condurrà alla Valle dell’Idro uno dei luoghi più suggestivi e carichi di storia del territorio uggianese e del Salento tutto. Il percorso sarà guidato da una storica dell’arte che descriverà i tesori custoditi dalla natura.

Lungo il sentiero che costeggia l’antico fiume Idro fino all’incantevole cripta bizantina di Sant’Angelo ed il vicino villaggio rupestre incontreremo le poesie di Franco Arminio, le sperimentazioni e contaminazioni musicali di Enzo Fina, i profumi, i sapori e i colori dei prodotti tipici del nostro territorio.

La Carovana Meticcia farà poi tappa nella splendida Piazza Vittorio Emanuele II, dove il saluto delle Istituzioni sarà accolto dalla lettura di una poesia di Ken Saro Wiwa, famoso poeta nigeriano, dall’energia della musica e dal sapore avvolgente dei piatti tipici della tradizione Nigeriana, Camerunense e Somala.

L’evento proseguirà con l’esibizione degli Àspro (“Bianco” in lingua grica), trio composto da Ninfa Giannuzzi (voce, ricerche testuali) Valerio Daniele (chitarre, live electronics) e Giorgio Distante (tromba,live electronics) la cui proposta musicale rappresenta pensiero inedito e multiforme intorno alla musica tradizionale.

CREDITS

Si ringraziano per la collaborazione:
Società Agricola Li Ficari
Cantine Menhir
Torsello Conservieri
Panificio Merico Salvatore
Panificio Biscottificio Corvaglia

Check Also

banner_gmr_osimo

Osimo (AN): Giornata Mondiale Rifugiato 2017

Il 20 giugno 2017 in tutto il mondo si celebra la Giornata del Rifugiato. Una giornata voluta dall’Assemblea delle Nazioni Unite per far conoscere la condizione di milioni di persone che nel mondo si trovano a fare richiesta di asilo dopo aver abbandonando le loro case e i loro affetti a causa di sanguinose guerre civili, violazioni dei diritti umani, abusi, persecuzioni e torture perpetrate ai loro danni.