10:48:36 24 giugno 2017
Home » News » Il GUS Salento per la Giornata Mondiale del Rifugiato 2014

Il GUS Salento per la Giornata Mondiale del Rifugiato 2014

Share Button

manifesto_70x100Nell’ambito delle attività previste dal progetto Sprar “Il Salento Accoglie” per la Giornata Mondiale del Rifugiato 2014 il GUS Salento ha messo in piedi numerosi eventi finalizzati a promuovere il dialogo interculturale e l’integrazione dei rifugiati presenti sul territorio salentino.

Il programma, che ha già visto la proiezione nelle scuole elementari dei comuni di Castri, Vernole e Melendugno del cartone “La luna nel deserto” di Cosimo Damiano Damato e l’evento di creatività interculturale per bambini “Colori dal Mondo” in piazza Pertini a Melendugno, entra nelle due prossime settimana nel vivo.

Nelle giornate dell’11, 18 e 25 giugno sarà organizzato presso il “Nuovo Cinema Paradiso” di Melendugno alle ore 21 un Cineforum in tre serate con proiezioni di film sulle tematiche del viaggio, dell’integrazione e della solidarietà (“Nuovo Mondo” di Crialese, “E ora dove andiamo?” di Nadine Labaki, “Terra Ferma” di Crialese).

Sabato 14 giugno 2014 alle ore 18.30 presso il Centro Culturale Rina Durante a Melendugno, “Favole dal mondo”, uno spettacolo teatrale composto da cinque favole di cinque diversi paesi dell’Europa (Italia, Polonia, Armenia, Albania e Scozia), nato dall’incontro di volontari europei del territorio con l’associazione La Valigia Parlante di Soleto.

REFUGEEEDomenica 15 giugno 2014 alle ore 19.00 si terrà un aperitivo multietnico con dance hall di artisti salentini presso il Lido La Caciulara di San Foca, una occasione di socializzazione e di conoscenza delle diverse culture presenti sul territorio: un vero e proprio giro del mondo fra musiche, odori e sapori esotici.

Giovedì 19 giugno 2014 alle ore 20.00, presso la Comunità per rifugiati minori de L’Arcobaleno a Pisignano, ci sarà una cena aperta a base di bevande e cibi tipici preparati secondo ricette conosciute dalle famiglie di rifugiati presenti sul territorio dei comuni di Melendugno, Castri e Vernole. Nel corso della serata verrà proiettato il documentario sul Senegal “Je ne veux pas quitter le Senegal”, realizzato dal giovane leccese Luciano Schito  e in quell’occasione saranno donati ai sindaci dei tre Comuni coinvolti i quadri realizzati da artisti salentini e stranieri nella giornata dell’8 giugno, “Colori dal mondo”.

Venerdì 20 giugno 2014, alle ore 22 ci sarà a Melendugno, nel Centro culturale Rina Durante, un concerto live del gruppo Bufo’s Gypsy Quartet, una serata tutta da ballare sulle sonorità di una musica che combina i ritmi e le strumentazioni tipiche del rock, con strumenti tipici delle culture dell’est Europa come fisarmonica, fiddle, tromba e sassofono.

Venerdì 27 giugno 2014, a conclusione del programma, alle ore 18.00 presso il Castello di Acaya si terrà il convegno “Il Salento accoglie” sul tema dell’asilo e dell’immigrazione, momento di confronto con le istituzioni sull’accoglienza e l’inserimento sociale e lavorativo dei rifugiati, cui parteciperanno il Prefetto Riccardo Compagnucci, Vice Capo Dipartimento Vicario del Dipartimento Liberta Civili e Immigrazione del Ministero dell’Interno, Guglielmo Minervini, Assessore alle Politiche Giovanili della Regione Puglia, il Professore Luigi Perrone dell’Università del Salento, responsabile scientifico dell’ “Osservatorio provinciale sull’immigrazione”, il Presidente del GUS Paolo Bernabucci, i tre sindaci dei comuni del progetto Marco Potì, Luca De Carlo e Andrea De Pascali.

Guarda le foto e segui gli aggiornamenti degli eventi del GUS Salento anche sui nostri social network.

 

Check Also

Stampa

Asylum, dal 20 aprile il sondaggio online su dinamiche migratorie e accoglienza. Stay tuned!

Dal 20 aprile su www.gusitalia.it/asylum se hai meno di 30 anni potrai rispondere ad una serie di domande proposte dal sondaggio online promosso dal GUS nell’ambito del progetto AS.Y.LUM, finanziato nell’ambito del programma Erasmus Plus, che ha l’obiettivo di promuovere una riflessione approfondita sulle dinamiche delle migrazioni.