2:00:53 23 giugno 2017
Home » Cooperazione » Lattanzi: su “Terzo Settore” Renzi ha mantenuto la promessa

Lattanzi: su “Terzo Settore” Renzi ha mantenuto la promessa

Share Button

terzo-settore_2695212_305423“Possiamo finalmente essere soddisfatti, dopo anni di attesa, dell’approvazione disegno di legge delega per la riforma del Terzo settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del Servizio Civile universale, proposta del Presidente del Consiglio e del ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Giuliano Poletti”. Così afferma in un comunicato Giovanni Lattanzi, presidente del Cocis, che poi aggiunge: “Ora spetta al Parlamento approvare il ddl in tempi rapidi, noi continueremo a dare il nostro contributo sia in fase di discussione parlamentare che nella fase successiva per l’approvazione dei decreti legislativi da parte del Governo”.

Lattanzi si augura “che vengano valorizzati le peculiarità e aspetti positivi del Terzo settore, quali la promozione dei principi di partecipazione, solidarietà, sussidiarietà e pluralismo, e che venga rafforzata ed aumentata la trasparenza economica e gestionale, l’efficienza e l’impatto dei soggetti del Terzo settore e dei loro interventi nei molteplici settori e campi in cui operano. Siamo convinti – conclude Lattanzi – che la forza del terzo settore non sia solo nei confini nazionali, ma crediamo molto nel ruolo che può svolgere da protagonista a livello internazionale. Il terzo settore fa bene e per questo bisogna farlo bene”.

In tal senso Lattanzi spiega: “Allo stesso modo auspichiamo che la riforma non sia limitante e imponga vincoli eccessivi che blocchino e rallentino quei processi propri del Terzo settore perché dare una spinta alla bellezza del terzo settore vuol dire dare una spinta all’economia”.

Roma, 11 luglio 2014

Check Also

Stampa

Asylum, dal 20 aprile il sondaggio online su dinamiche migratorie e accoglienza. Stay tuned!

Dal 20 aprile su www.gusitalia.it/asylum se hai meno di 30 anni potrai rispondere ad una serie di domande proposte dal sondaggio online promosso dal GUS nell’ambito del progetto AS.Y.LUM, finanziato nell’ambito del programma Erasmus Plus, che ha l’obiettivo di promuovere una riflessione approfondita sulle dinamiche delle migrazioni.