10:52:48 24 giugno 2017
Home » News » Inaugurato all’IPSIA di Macerata il ciclo di formazione per 80 beneficiari del progetto Emergenza Prefettura gestito dal GUS

Inaugurato all’IPSIA di Macerata il ciclo di formazione per 80 beneficiari del progetto Emergenza Prefettura gestito dal GUS

Share Button

formazione_gus_ipsia_macerata_01

Cittadinanza, lavoro, integrazione, merito. All’Ipsia di Macerata il Viceprefetto Vicario Mario Volpe con la dirigente dell’Ipsia “Corridoni” di Corridonia Francesca Varriale hanno dato il via al ciclo di formazione per 80 ragazzi beneficiari del progetto Emergenza Prefettura Macerata gestito dal GUS Gruppo Umana Solidarietà, distribuiti nelle due classi: elettricisti e meccanica saldatura, di 40 ore ciascuno.

Lo stretto legame che intercorre tra immigrazione e lavoro e la centralità di quest’ultimo nella vita di ciascuno fanno dell’occupazione uno dei fattori decisivi nell’integrazione di cittadini immigrati nel Paese di arrivo. Per questo il GUS considera centrale la formazione e l’inserimento al lavoro per i migranti, elementi cardine della partecipazione attiva nel tessuto socioeconomico a vocazione artigianale del territorio marchigiano.

La connessione tra accoglienza e tessuto produttivo è stata ribadita dalla dott.ssa Varriale, che considera “fondamentale l’inserimento nel mondo del lavoro di ragazzi già formati”. Le Marche sono una terra fertile da questo punto di vista, come ha sottolineato il Viceprefetto Volpe, che vede delle similitudini tra la nostra regione e la Puglia, dove negli anni scorsi ha maturato una importante esperienza proprio sull’accoglienza dei migranti: “le Marche sono terre ospitali dai valori forti, proprio come la Puglia”, ha aggiunto.

Orgogliose dei ragazzi, novelli elettricisti e meccanici saldatori, la vicepresidente del Gus Franca Angeli e la coordinatrice del progetto Emergenza Prefettura Macerata Nigist Bernabucci.

Gli ottanta beneficiari del progetto sono stati selezionati in base “al migliore uso dell’italiano, alle loro preferenze, alle aspettative individuali e al bilancio delle competenze”, come ha specificato Catiuscia Gasparroni del Gus, che ha sottolineato il percorso individualizzato per ogni beneficiario, dalla formazione al lavoro, passando per un tirocinio formativo destinato ai più meritevoli, grazie ai tutor messi a disposizione proprio dal Gus.

Check Also

Stampa

Asylum, dal 20 aprile il sondaggio online su dinamiche migratorie e accoglienza. Stay tuned!

Dal 20 aprile su www.gusitalia.it/asylum se hai meno di 30 anni potrai rispondere ad una serie di domande proposte dal sondaggio online promosso dal GUS nell’ambito del progetto AS.Y.LUM, finanziato nell’ambito del programma Erasmus Plus, che ha l’obiettivo di promuovere una riflessione approfondita sulle dinamiche delle migrazioni.