Al via il progetto Re-Lab con l’evento “Teatro di Paglia”

10531440_682915335118495_7514239872834088383_oIl 30 e 31 agosto vi aspettiamo all’evento “Teatro di Paglia”, organizzato dall’associazione Radici senza Terra, che si terrà a Morrovalle (Macerata), in c.da Montigliano n° 8, presso la sede della cooperativa sociale Il Talento.

Nelle due giornate i partecipanti saranno coinvolti in numerose attività all’insegna del relax e del benessere, tra cui la costruzione di un teatro con le balle di paglia, lo spettacolo “MUSONIA” con gli asini, i laboratori creativi che prevedono l’utilizzo di materiale povero e di riciclo per la realizzazione di spaventapasseri e oggetti da utilizzare nei campi, le passeggiate con gli asini, lo yoga della risata e le letture animate sotto gli ulivi. Sarà, inoltre, possibile prendere parte all’apericena e gustare prodotti tipici locali, ascoltare musica jazz, assistere alla proiezione di documentari e partecipare ai dibattiti su temi quali bioedilizia, compostaggio, onoterapia.

Per chi vorrà scoprire e assaporare fino in fondo la natura, potrà pernottare in tenda nell’uliveto-frutteto della corte della cooperativa il Talento.10557714_682915398451822_7827279906521410966_o

L’evento organizzato dall’associazione Radici senza Terra è realizzato all’interno del progetto del GUS “Re-Lab”, finanziato dalla Regione Marche ai sensi della L. R. 9/04 art.12 – Annualità 2014 e di cui l’associazione Radici senza Terra è partner.

Il progetto “Re-Lab” vuole diffondere la cultura della solidarietà attraverso il potenziamento dell’informazione e della partecipazione dei giovani al volontariato e promuovere il protagonismo sociale e la cittadinanza attiva dei giovani ed adolescenti marchigiani in contrasto alla devianza e marginalità attraverso attività aggregative, interventi di animazione culturale.

Per maggiori informazioni consultate qui il programma dell’evento.

Vi aspettiamo, come sempre, numerosi!

Check Also

GUS, Vetrata sfondata

Dalle minacce alla violenza: mattoni contro la vetrata dell’ufficio del GUS

Alle tre di pomeriggio, in pieno orario di lavoro, una o più persone hanno attaccato la sede del GUS di Piazza Mazzini. Un gesto che, si alimenta delle falsità, insinuazioni e calunnie di questi mesi e che trova protezione e silenzi accordanti nei troppi “se” e nei troppi “ma”.