Nuovi assistenti domiciliari dalla Prima accoglienza GUS di Macerata

Macerata | Consegna attestati Corso Assistente domiciliare

MACERATA, 17/05/2018 – Consegnati ai migranti beneficiari del progetto di Prima accoglienza del GUS gli attestati di partecipazione al corso per Assistente domiciliare promosso e finanziato dal GUS in collaborazione con l’Ircr di Macerata.

Nove ragazzi e una ragazza provenienti da Costa d’Avorio, Togo, Guinea, Gambia e Camerun, tutti Richiedenti asilo, beneficiari del progetto di Prima accoglienza di Macerata gestito dal GUS hanno terminato il percorso di formazione strutturato in 60 ore divise in quattro moduli, dal primo soccorso, alle tecniche di approccio alle fragilità fisiche per anziani e disabili, fino al modulo sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, tenute dal personale di Villa Cozza.

Un percorso nato quasi per caso, proprio a Villa Cozza, più precisamente dalla convenzione firmata nell’agosto dello scorso anno nel Comune di Macerata, per la realizzazione di attività di volontariato nell’ambito di progetti d’inserimento sociale per i richiedenti protezione internazionale accolti nel comune. Attività di volontariato svolta per i primi sei mesi dell’anno a Villa Cozza e con l’associazione “I Nuovi Amici”. La convenzione ha dato ottimi risultati, tanto che i responsabili di Villa Cozza hanno proposto al GUS di dare seguito a quel percorso di volontariato che terminava il primo ciclo di sei mesi, strutturandolo in un corso di formazione specifico.

Il GUS l’ha finanziato e dieci ragazzi hanno ora una base teorica e pratica per svolgere un lavoro che ha sempre più richieste, sempre più professionalizzate.

Come dimostra Kalifa Sylla, beneficiario del progetto di Prima accoglienza del GUS, che al termine del percorso di volontariato con l’associazione “I Nuovi Amici”, ha partecipato al corso di formazione e ha già trovato lavoro con contratto presso una famiglia di San Severino Marche che gli aveva proposto la collaborazione sul finire del corso organizzato da Ircr.

Check Also

GUS, Macerata 10 Febbraio

Le mura di Macerata

Il GUS ha un motto tolto alle ultime parole di Alexander Langer: “Continuiamo in ciò che è giusto”.