Concluso il Corso di Orientamento al Lavoro in Salento

Si è concluso il 31 maggio il Corso di Orientamento al Lavoro rivolto ai beneficiari del progetto SPRAR “Il salento accoglie – ordinari”, organizzato dal GUS in collaborazione con il Centro Impiego Lecce.

Il corso di orientamento al lavoro proposto si inserisce all’interno di percorsi finalizzati a favorire il recupero di condizioni di benessere personale e di autonomia dei beneficiari dei nostri progetti, anche attraverso interventi nell’ambito dell’orientamento e ricerca lavoro.

Attraverso questa tipologia di interventi, sosteniamo e accompagniamo i beneficiari nella realizzazione del progetto personale individualizzato elaborato al momento dell’accoglienza, finalizzato all’integrazione sociale, promuovendo la formazione e svolgendo funzione di sostegno alle persone ospiti dei nostri progetti ai fini della ricerca del lavoro.

Questo percorso, suddiviso in più incontri, vuole fornire un sostegno concreto nella costruzione del percorso professionale e lavorativo dei beneficiari del nostro progetto in modo che possano acquisire tutti gli strumenti validi per affrontare al meglio il mercato del lavoro e realizzare un vero processo di integrazione nel tessuto sociale ed economico in cui vivono.

Durante il ciclo di incontri si è puntato a informare i nostri beneficiari sui servizi offerti dai Centri per l’Impiego, su come scrivere un curriculum vitae e una lettera di presentazione efficaci e come affrontare  al meglio e con sicurezza un colloquio di lavoro, come individuare i propri punti di forza e criticità e valorizzare le risorse personali e professionali in funzione del mercato del lavoro e dell’esigenza occupazionale oltre che un’analisi del mercato del lavoro.

Durante gli incontri sono stati presentate le diverse tipologie contrattuali e le differenze tra lavoro di tipo subordinato e tirocinio formativo o di inserimento lavorativo, è stata inoltre fatta un’analisi della attuale configurazione del mercato del lavoro, sia a livello nazionale sia a livello locale, e una mappatura delle professioni più presenti ed accessibili nell’attuale mercato del lavoro. Sono stati poi analizzati i principali strumenti da utilizzare per la ricerca attiva del lavoro (agenzie interinali, uso di internet, social networking, job meeting), soprattutto i social network, e come costruire una rete di contatti personale. 

Attraverso questo percorso di orientamento al lavoro i beneficiari hanno ricevuto informazioni utili per orientarsi meglio nel contesto lavorativo locale, sono stati aiutati a capitalizzare le proprie risorse attraverso un bilancio delle competenze che ha messo in luce competenze, conoscenze, attitudini in possesso e da sviluppare. Hanno inoltre acquisito elementi per incrementare le proprie potenzialità, identificare un piano d’azione coerente con le proprie aspirazioni occupazionali e individuare le azioni opportune per il raggiungimento dei propri obiettivi professionali.

Check Also

Ore3e36 Terremoto GUS

Ore 3.36: un anno del GUS accanto alle famiglie colpite dal terremoto in cifre, immagini e impressioni

Quasi 500 mila euro provenienti da tutta Italia e veicolati alle famiglie e agli allevatori colpiti dal terremoto tramite il GUS Gruppo Umana Solidarietà, una delle prime associazioni mobilitate fin dal 24 agosto 2016 in molti comuni del cratere, da Arquata del Tronto ai comuni dell’Alto maceratese.