Il GUS al Festival Internazionale del Folclore di San Ginesio

In occasione della VII edizione del Festival Internazionale del Folclore “Il Balcone dei Sibillini”, svoltosi come ogni anno a San Ginesio dal 30 luglio al 3 agosto, anche il GUS ha partecipato all’evento con i ragazzi del progetto SPRAR.

Al Festival hanno partecipato gruppi folk provenienti da Europa, Asia e Sud America realizzando vari spettacoli e portando le danze, le musiche, i canti e i costumi popolari esprimendo le tradizioni e gli usi culturali dei Paesi di provenienza

Il GUS ha partecipato all’evento interculturale organizzando un buffet multietnico con piatti somali, afghano e pakistani preparati dai beneficiari del progetto SPRAR. I ragazzi, attraverso i cibi e le ricette tipiche dei loro paesi, hanno accompagnato il pubblico in un viaggio culinario attraverso Afghanistan, Somalia e Pakistan, alla scoperta di usi, costumi e tradizioni di questi luoghi.

Uno dei temi che meglio di altri si presta a suscitare l’attenzione, la curiosità e la conoscenza di altre identità culturali e a favorire il dialogo e l’integrazione è sicuramente quello del cibo e i mille modi di cucinare una pietanza. La cucina e il cibo sono la “via maestra” per comprendere le culture e le credenze dei popoli. Il cibo costituisce un legame sul piano culturale e uno strumento per rafforzare i rapporti umani, per comunicare e per esprimere sentimenti. La storia del cibo e del modo di alimentarsi di un popolo aiutano a capire come le culture si intreccino e si influenzino reciprocamente.

Check Also

GUS, Vetrata sfondata

Dalle minacce alla violenza: mattoni contro la vetrata dell’ufficio del GUS

Alle tre di pomeriggio, in pieno orario di lavoro, una o più persone hanno attaccato la sede del GUS di Piazza Mazzini. Un gesto che, si alimenta delle falsità, insinuazioni e calunnie di questi mesi e che trova protezione e silenzi accordanti nei troppi “se” e nei troppi “ma”.