venerdì, 20 ottobre 2017 | 10:49:31

Tutela

Il GUS è impegnato da anni nella progettazione, coordinamento e gestione, di interventi integrati volti alla tutela, accoglienza, inserimento e integrazione di cittadini stranieri in Italia, rifugiati e richiedenti asilo, protezione internazionale o umanitaria, minori stranieri non accompagnati, donne sole o con bambini, persone in situazioni di particolare vulnerabilità e fragilità, vittime di torture e della tratta, popolazioni in fuga dal proprio paese a causa di guerre, persecuzioni e crisi umanitarie e impossibilitati a vivere una vita dignitosa e sicura.

Per realizzare tutte le attività che ci vedono coinvolti ci avvaliamo di una consolidata équipe multidisciplinare integrata che unisce professionalità sanitarie, sociali e giuridico-legali, destinate alla presa in carico e all’accompagnamento dei beneficiari nei diversi ambiti del processo di accoglienza e integrazione.

Operiamo in stretta sinergia e coordinamento con le amministrazioni locali e con la rete territoriale di riferimento al fine di dare risposte concrete alle esigenze dei beneficiari, creare percorsi di inclusione sociale e, in particolare, garantire una maggiore efficacia dei percorsi di accoglienza.

Siamo ente gestore dei progetti all’interno del Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR – ex Programma Nazionale Asilo), patrocinato, promosso e finanziato dal Ministero degli interni, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR)  e l’Associazione Nazionale dei Comuni d’Italia (ANCI). Tali progetti prevedono l’erogazione di diverse tipologie di servizi a favore dei beneficiari, tra cui l’assistenza sociale, la mediazione linguistico-culturale, l’assistenza sanitaria per consentire l’accesso ai servizi del Servizio Sanitario Nazionale e il supporto psicologico in casi specifici e di particolare vulnerabilità, l’orientamento e supporto legale in tutto l’iter burocratico relativo alla domanda di asilo e/o protezione internazionale, attività interculturali, l’inserimento scolastico dei minori e attività ludico-ricreative, i servizi per la sistemazione abitativa, i servizi volti all’inserimento lavorativo.