10:46:48 24 giugno 2017
Home » News » Va in scena “Caro amico…”: il teatro d’ombre va oltre la recitazione e diventa testimonianza

Va in scena “Caro amico…”: il teatro d’ombre va oltre la recitazione e diventa testimonianza

Share Button

locandina caro amico...Mercoledì 15 Aprile, alle ore 17.00, presso il Nuovo Cinema Paradiso di Melendugno è andato in scena lo spettacolo teatrale “Caro amico…” con i ragazzi beneficiari dello SPRAR di Castrì, in provincia di Lecce, gestito dal GUS nell’ambito del progetto “Il Salento Accoglie”.

Lo spettacolo è il prodotto finale di un laboratorio condotto dal teatrante Silvio Gioia. Nei due mesi di percorso, con l’uso del mezzo teatrale, i ragazzi hanno avuto l’opportunità di trovare diversi canali di espressione della propria personalità e delle proprie capacità e con grande orgoglio le riveleranno a sé stessi e al pubblico di fronte. Ne deriva una rappresentazione carica di ironia e poesia in cui ogni parola ed ogni movimento, in quanto veramente sentito, va oltre la recitazione: è testimonianza!

La tecnica teatrale principalmente usata è quella del teatro d’ombre, considerato anche teatro “non-violento”: il grande telo bianco al centro del palco da un lato “protegge” l’attore dall’impatto frontale col pubblico, crea un clima intimo e rilassato, per cui ci si sente più liberi di esprimersi. D’altro canto, il pubblico non subisce delle immagini finite ma vede delle sagome che, accompagnate da adeguate musiche, elevano il livello immaginifico ed onirico in ogni spettatore. Una vera opportunità per viaggiare nei mondi di provenienza degli attori, scrutare i loro desideri e i loro piaceri e scoprire che, in realtà, sono gli stessi di ogni uomo. Si abbattono così le barriere geo-politiche che troppo spesso vengono create.

Sulla scena, in ombra e in luce, le magistrali interpretazioni di Alaa (Syria), Goran (Kurdistan), Qaiser (Pakistan), Khalid (Pakistan), Seni (Senegal), Shahin (Afghanistan), Sharafat (Afghanistan), Victor (Nigeria).

Check Also

Stampa

Asylum, dal 20 aprile il sondaggio online su dinamiche migratorie e accoglienza. Stay tuned!

Dal 20 aprile su www.gusitalia.it/asylum se hai meno di 30 anni potrai rispondere ad una serie di domande proposte dal sondaggio online promosso dal GUS nell’ambito del progetto AS.Y.LUM, finanziato nell’ambito del programma Erasmus Plus, che ha l’obiettivo di promuovere una riflessione approfondita sulle dinamiche delle migrazioni.